You are hereApprovate le tariffe Tari per il 2015. Circa +5% per le utenze domestiche e +2% per le attività produttive

Approvate le tariffe Tari per il 2015. Circa +5% per le utenze domestiche e +2% per le attività produttive


Un organico lavoro di analisi e controllo degli Uffici ha permesso di contenere gli aumenti
Approvate le tariffe Tari per il 2015. Circa +5% per le utenze domestiche e +2% per le attività produttive

Durante il Consiglio Comunale del 12 maggio sono state approvate  le nuove tariffe tari (rifiuti) applicate dal comune per l'anno in corso (delibera allegata)

Per le utenze domestiche la media di incremento è di circa il 5% mentre è di poco più del 2% per le 'non domestiche'.

L'Ufficio Tributi e la Responsabile d'Area hanno preparato una semplice scheda riassuntiva (allegata) che riassume alcuni casi. Non inserito nello schema, per esempio,  il costo per un ristorante di 188 mq passa € 1.163,11 (2014) a € 1.188,67 (2015). Un ortofrutta di mq 47 passa da € 351,69 (2014) a 359,29 (2015)

Si tratta di aumenti di tariffe quindi certamente non un fatto positivo ma poteva andare anche peggio. Da rilevare infatti che mentre i costi totali del servizio aumentano del +13% (€ 611.645,00 nel 2014 e € 700.628,00 del 2015), gli incrementi applicati sono, come detto, nettamente inferiori. Ciò è stato possibile grazie all'attento lavoro proprio di questi due uffici che, grazie ad analisi e controlli,  hanno ampliato le superici prese in esame.

Infatti se nel 2014 le superfici tassate erano mq 44.194, nel 2015 diventano mq 45.194 (utenze non domestiche). Per le utenze domestiche si passa da mq 338.300 a mq 339.880.

Come affermato anche dall'Assessore all'Ambiente in Consiglio Comunale, questi aumenti sono da ascrivere in parte anche al mancato aumento nel 2014 della percentuale di raccolta differenziata ed alla chiusura per lungo periodo del Centro di raccolta.

maggio 2015

Pubblicato il : 
Venerdì, 15. maggio 2015 - 11:39
AllegatoDimensione
Punto02.DOC125.5 KB
Punto02_Allegato001.pdf27.52 KB
Punto02_Allegato002.pdf66.15 KB
Vota l'articolo

Invia nuovo commento

Il contenuto di questo campo è privato e non verrà mostrato pubblicamente.