Mercoledì, 3. March 2021 - 9:02

Story

Spazio verde di fronte al Comune

LO SPAZIO verde di fronte al Comune e’ ormai diventato un bagno pubblico per i cani a passeggio. Oltre che essere di fronte al Municipio e al Monumento ai Caduti, questo angolo ospita anche l’albero piantato in memoria di Patrizia Carpani. Quindi non raccogliere le deiezioni canine, in questo caso oltre che vietato e’ anche irrispettoso. Un appello quindi a tutti i proprietari di cani ad evitare di fargli fare i bisogni proprio li’ e, nel caso, raccoglierle (come ovunque) . Grazie

data pubblicazione: 
Sabato, 30. January 2021 - 15:10

Commenti

Chi fuma è una persona che ha bisogno di assistenza per trovare le motivazioni a smettere di spendere denaro per rovinarsi la salute; bisognerebbe organizzare un corso per smettere di fumare a cui siamo disposti a collaborare pro bono; ma qui fumatori che buttano le cicche buttano n rifiuto che contiene sostanze cancerogene; "non hanno capito" ? il Sindaco dovrebbe fare una ordinanza per "ricordarglielo" !
Signor Sindaco prenda in esame la proposta, grazie.

Vito Totire, rete per l'ecologia sociale

Condivido totalmente la sollecitazione ad un maggiore rispetto dell'area prospiciente il Monumento ai Caduti e aggiungo che, oltre al problema dei maleducati proprietari dei cani, perchè il problema sono loro non i cani, andrebbero rimossi da lì anche i cassonetti per la raccolta dei rifiuti, restituendo decoro e dignità al luogo. Colgo poi l'occasione per dire che il problema degli escrementi non raccolti riguarda l'intero paese di Loiano. Ho casa a Loiano da più di vent'anni e in questi ultimi anni il problema ha assunto proporzioni non più tollerabili. Chiunque decida di concedersi una passeggiata per le vie del paese, via Roma, via Marconi, il portico del palazzo di fianco alla chiesa, la zona davanti all'ospedale, le zone verdi attorno al cimitero, il marciapiede che arriva alla "voltata secca", ecc. ecc, deve fare i conti con l'inciviltà, la maleducazione, il menefreghismo di quei cittadini che non raccolgono la cacca dei loro cani. E attenzione a protestare, perchè si viene anche insultati. Nei miei numerosi viaggi all'estero sono stato anche in paesi dove è permesso di avere un cane, ma è vietato portarlo fuori casa proprio per evitare il "problema cacca". E' evidente che non è questa la soluzione, ma tra un divieto totale e un permissivismo totale si possono trovare delle buone vie di mezzo. Qualche strategica telecamera e qualche multa salata, come avviene ogni tanto per i rifiuti abbandonati, potrebbero convincere qualche incivile a comportamenti più rispettosi.

Se una persona perbene ed equilibrata come Renzo Panzacchi scrive un commento come questo fossi nel comune mi darei una mossa a risolvere il problema. Ho però seri dubbi visto il disfacimento in cui vera il paese ed il sindaco-invisibile che lo governa. In questi giorni gira un video in cui si riassume quello che hanno fatto fino a oggi Morganti & cioè NIENTE

Aggiungi un commento

Back to Top