Giovedì, 18. July 2024 - 19:01

Covid-19, trattamento dei rifiuti nelle case di persone positive od in isolamento

Ordinanza del presidente della Regione Emilia Romagna

Il Presidente della Regione Emilia Romagna Stefano Bonaccini, ha firmato nei giorni scorsi un’ordinanza che disciplina la raccolta differenziata, il trattamento e lo smaltimento dei rifiuti urbani per ridurre il più possibile il rischio diffusione contagio da Coronavirus. l nuovo provvedimento recepisce la circolare dell’Istituto superiore di sanità.

Nelle case dove sono presenti persone risultate positive al tampone, in isolamento o in quarantena obbligatoria, deve essere interrotta da subito la raccolta differenziata. Tutti i rifiuti domestici dovranno perciò essere messi in due o tre sacchi (uno dentro l’altro), possibilmente utilizzando un contenitore a pedale, al fine di garantire anche la sicurezza degli addetti alla gestione dei rifiuti.

Nelle case invece dove non ci sono persone positive al tampone - in isolamento o in quarantena obbligatoria – bisogna continuare a fare la raccolta differenziata con la raccomandazione di buttare eventuali mascherine, guanti, fazzoletti e qualsiasi dispositivo di protezione individuale, sempre nell’indifferenziata.

Fonte: Città Metropolitana Bologna

Emergenza Coronavirus, sospesi i termini di pagamento delle rette scolastiche

Nuove indicazioni a conclusione del periodo di emergenza sanitaria.

Per il periodo di emergenza sanitaria in corso sono sospesi i termini di pagamento delle rette dei servizi scolastici precedentemente inviate ed in scadenza.

Si procederà a nuove indicazioni a conclusione del periodo di emergenza sanitaria.

fonte: Comune di Loiano

Emergenza coronavirus, sospensione di tutti i lavori in bosco

Nuove disposizioni regionali

Fonte: Regione Emilai Romagna

La recente normativa relativa al contrasto alla diffusione del virus COVID-19, in particolare il DPCM 22 marzo 2020, fissa diverse restrizioni alle attività produttive.

Per le attività selvicolturali entro il 25 marzo 2020 si possono solo effettuare i lavori necessari alla chiusura dei cantieri escludendo nuovi tagli ad eccezione di quelli necessari per mettere in sicurezza l'area del cantiere e quelli riferiti a piante instabili e pericolose per la circolazione o l'incolumità delle persone. Dal 25 marzo 2020 le attività sono sospese.

Per le attività di sistemazione idraulico-forestale, difesa del suolo, prevenzione del dissesto e viabilità forestale possono restare attivi i cantieri anche dopo il 25 marzo 2020 a condizione che il committente/esecutore rilasci all'Impresa una dichiarazione circa l'urgenza e indifferibilità dell'opera (es. opere idrauliche, manutenzione briglie traverse muri di sostegno, sistemazione di frane, ripristino e messa in sicurezza di viabilità, ecc..). La possibilità di continuare le attività riguarda comunque solo le opere di pubblica utilità.

Rimangono vigenti le limitazioni ai tagli boschivi per autoconsumo disposte in attuazione del DPCM del 11 marzo e il divieto di bruciare il materiale di risulta dei lavori forestali e agricoli stabilito dall'Ordinanza del PGR n. 43 del 20 marzo 2020, validi per tutta la durata dell’emergenza COVID-19.

Covid-19, aggiornamento del 23 marzo. A Loiano 6 persone positive e 7 in isolamento

A Loiano 6 persone positive e 7 in isolamento fiduciario

In Unione Savena Idice:

a Monghidoro nessun positivo e una persona in isolamento fiduciario
a Monterenzio 3 persone positive e 6 in isolamento
a Ozzano 5 persone positive e 23 in isolamento
a Pianoro 11 persone positive e 13 in isolamento

Green Service di Loiano aperta solo al mattino. Consentito l'accesso al pubblico

Dalle ore 8,00 alle 12,30. rispettando le norme vigenti

Riceviamo e pubblichiamo

A seguito dell'ultimo decreto si comunica che l'attività rimarrà aperta solo la mattina dalle 8,00 alle 12,30. Sarà consentito l'accesso del pubblico, rispettando le disposizioni vigenti.

Per urgenze potrete contattarmi al numero 334.1406972.

Green Service Riparazione macchine giardinaggio e forestali 

Coronavirus, la prima vittima a Loiano

Una signora di 86 anni

Sul Corriere di Bologna è apparsa la notizia della prima vittima da Covid-19 nel nostro Comune. Si tratta di una signora di 86 anni di Loiano che si aggiunge alle altre decine di decessi dell'altro ieri. Sentite condoglianze alla famiglia per il triste momento che sta passando. 
Vicinanza estesa a tutte le famiglie colpite o coinvolte in questa terribile vicenda.

Attivato il servizio #loianosolidale per la consegna a domicilio di spesa e farmaci

E' attivo nel Comune un servizio in collaborazione con la Protezione Civile di Loiano dedicato ad anziani e malati cronici, costretti in casa ma che comunque hanno bisogno di fare la spesa e approvigionarsi di farmaci.

Le persone in difficoltà o i loro parenti, amici o vicini di casa potranno chiedere assistenza chiamando il numero* 051 654 36 24 (attivo dalle 8 alle 13) o scrivendo a: procivgruppoloiano@gmail.com .

Il Cinema Vittoria propone la visione on line di "Janas, storie di donne e telai"

Un Contributo del Circolo per mantenere alta l'attenzione sulla cultura cinematografica

Cari soci del Circolo Amici del Vittoria e spettatori
In queste settimane di chiusura delle sale cinema e di importanti riflessioni sul presente e sul futuro ci piacerebbe dare un contributo per mantenere alto l’interesse dei nostri spettatori e soci alla cultura cinematografica.
Consapevoli del fatto che un eccesso di informazioni possa paradossalmente produrre disinformazione ci impegneremo a proporre periodicamente titoli che esulino dai temi che quotidianamente affrontiamo in linea con la proposta culturale che ha caratterizzato e caratterizzerà le nostre rassegne di film e documentari.
L’idea è quella di offrire un momento spensierato e di arricchimento culturale diverso da quello che ci viene proposto in televisione, e di ampio respiro per la fantasia, il cuore e la mente.
Da molto tempo, come sapete, ci occupiamo e preoccupiamo di dare visibilità ad opere che non hanno canali distributivi dedicati, specialmente per quelle piccole produzioni indipendenti che offrono sguardi originali su realtà sconosciute. 
Con questa semplice iniziativa proveremo a dare continuità al nostro lavoro nella speranza di poterci riabbracciare il prima possibile e di poter veder un bel film insieme, con un immancabile brindisi finale.

Per questa settimana vi proponiamo, un film documentario dell’Associazione Carta Bianca, nostro partner (www.cartabianca2010.net)

JANAS, storie di donne e telai –
di Giorgia Boldrini, Giulio Filippo Giunti e Stefano Massari

Stefania vive tra la sua casa-atelier di Bologna e la Sardegna, la sua amatissima terra. E’ un’artigiana artista, che racconta storie creando collezioni di bijoux. Arrivata ai trent’anni, Stefania vuole riscoprire le sue origini, il lavoro delle donne sarde dalle mani fatate che, come le Janas della tradizione, tessono e custodiscono tesori. Un docufilm on the road a bordo di un vecchio furgone, attraversando l’isola, in una ricerca artistica ed esistenziale. Da Sant’Antioco a Porto Cervo passando per Villacidro Cagliari, Isili, Ulassai, Mogoro, Alghero, Orgosolo, Nule, raccogliendo storie e frammenti di tessuto che diventeranno gioielli.
Un viaggio iniziatico dentro tradizioni, paesaggi e storie della Sardegna, per guardare al futuro con occhi nuovi.

Per visionare il film cliccate sul seguente link: https://vimeo.com/138593611

Con affetto

IL CINEMA VITTORIA
IL CIRCOLO CINEMA AMICI DEL VITTORIA

Pagine

Back to Top