Giovedì, 26. January 2023 - 22:45

Story

Venerdì 27 gennaio a Loiano “Pizzata di Fratelli d’Italia”

Alla Pizzeria ‘Il Grottino’ (Antica Corona) in via Roma 23

Venerdì 27 gennaio “Pizzata di Fratelli d’Italia” presso la Pizzeria ‘Il Grottino’ (Antica Corona) di Loiano.
Saranno presenti il Viceministro delle infrastrutture On. Galeazzo Bignami, il Senatore di FdI Marco Lisei, la Consigliera regionale Marta Evangelisti ed i Presidenti dei Circoli di Loiano e Monghidoro.

Costo cena € 15,00 comprensivo di pizza a scelta, bibita media, caffè e torta. È gradita la prenotazione. Potete portare amici o parenti simpatizzanti.  Per info e prenotazioni 338.3874409 Alberto

data pubblicazione: 
Giovedì, 19. January 2023 - 7:37

Commenti

Bellissima iniziativa! Ma la signorina nel poster chi sarebbe?

davvero una bella iniziativa! Loiano, territorio in cui ogni famiglia conta almeno un morto per la guerra causata dal criminale mussolini o per la guerra partigiana, deve assistere ad uno scempio del genere. E non si dica che è passato tanto tempo e che le ideologie sono tramontate. Premesso che non metterò più piede nel locale, mi risulta francamente incomprensibile perché il sito ospiti propaganda di un partito, e di un "partito" di questa fatta.

Loianoweb ospita le iniziative di questo partito come di tutti quelli che hanno rappresentanti democraticamente eletti.

democraticamente eletti.... l'ossimoro mi fa accapponare la pelle. Come se si fosse la democrazia. Come se i cittadini avessero avuto la possibilità di scegliere. Di fatto la scelta era tra i nazisti uscenti (sedicenti di sinistra) e i neofascisti entranti, bella scelta, vera democrazia. Quando nel 2018 i cittadini si sono ribellati in massa scegliendo partiti antisistema, questi in poco tempo hanno tradito al cento per cento la volontà popolare, in ossequio al volere dell'elite che detiene il comando ed inscena periodicamente la farsa elettorale. Vota quello che vuoi, il risultato è sempre lo stesso. Per questo più di un terzo dei cittadini è stato a casa, preferendo pensare ai c--i propri. Questa è la democrazia di cui lei blatera, questo è il valore insulso e neanche nominale dell'espressione "democraticamente eletti" . Una curiosità. E se l'iniziativa fosse di partiti o movimenti non "democraticamente" eletti?

Aggiungi un commento

Back to Top