Domenica, 25. September 2022 - 12:55

Story

Monghidoro sarà sempre più ‘Cardioprotetta’: defibrillatori e formazione dei cittadini

Ad ottobre inizio Corsi e presentazione ai cittadini del Progetto che non è stato possibile realizzare a Loiano

Monghidoro può già contare da molti anni di sette defibrillatori, posizionati in punti strategici del territorio ed ora è necessario approntare una formazione ampia e costante dei cittadini per impararne l’utilizzo. Ciò consentirà davvero di ampliare gli obiettivi del Progetto ‘Monghidoro Cardioprotetta’ che ad ottobre verrà presentato ai cittadini.

Il Sindaco Barbara Panzacchi evidenzia che "la Legge 1441 del 28 maggio 2021, oltre a finanziamenti per l’acquisto di defibrillatori,  prevede anche di coinvolgere maggiormente i cittadini nel primo soccorso e di dare loro gli strumenti per farlo: è previsto, infatti, l'obbligo per il 118 di fornire ai cittadini le istruzioni telefoniche per riconoscere l'arresto cardiaco, per fare il massaggio cardiaco e per utilizzare il DAE. La Legge, infatti, stabilisce che in assenza di personale sanitario o di personale non sanitario, ma formato sul primo soccorso, anche i cittadini comuni, che non hanno ricevuto una formazione specifica, siano autorizzati ad utilizzare il DAE attraverso le istruzioni telefoniche del 118, garantendo a chi interviene una protezione legale, con l'applicazione dell'art. 54 del codice penale, ossia la non punibilità per chi opera in stato di necessità per salvare la propria vita o quella degli altri. Questo è un passo avanti enorme che permette a qualsiasi cittadino di intervenire in situazioni di arresto cardiaco, senza il rischio di andare incontro a conseguenze legali."

Il Comune di Monghidoro, anche grazie ad una apposita convenzione con l'Associazione Amici dei Vigili del Fuoco che ne cura la piena funzionalità, vanta già sette defibrillatori in locali pubblici, Municipio,  Scuole,  impianti sportivi,  Farmacia, ecc.

Il Progetto ‘Monghidoro Cardioprotetta’ metterà ‘in rete’ alcuni di questi defibrillatori,  inserendoli nell’ App DAE respondER, il sistema di allertamento del 118 che include anche la geolocalizzazione dei defibrillatori semiautomatici disponibili sul territorio.

Non solo, verranno realizzati Corsi, incontri formativi e simulazioni per conoscere le varie fasi del BLSD, dalla telefonata al 118 all’uso del DAE.

Il Progetto, voluto e sostenuto dal Sindaco Barbara Panzacchi e dall'Assessore alla Sanità Cristina Lolli, vede la collaborazione dell'Associazione Amici dei Vigili del Fuoco di Monghidoro, del 118 e della Croce Rossa Italiana sede di Loiano

Nella foto: il Sindaco Barbara Panzacchi, Massimiliano Zagni i n rappresentanza dell'Associazione Amici dei Vigili del Fuoco di Monghidoro, Fausto Pasqui Coordinatore Assistenziale PPI Loiano 118, Christian Sabbioni delegato di Sede Croce Rossa Italiana di Loiano

 

data pubblicazione: 
Martedì, 20. September 2022 - 6:38

Aggiungi un commento

Back to Top