Lunedì, 21. June 2021 - 18:40

Story

Via Vaiarano, il Comune perde la causa anche in Cassazione

E’ arrivata a conclusione una vicenda giudiziaria iniziata alla fine degli anni ’90, che ha visto contrapposti il Comune di Loiano e la Edilpianoro, contro il sig Eolo De Maria in merito al depuratore di via Vaiarano a Barbarolo. Una conclusione che vede il Comune perdere la causa in Cassazione dopo averla già persa in Appello e vinta in I grado. Ora l’Ente dovrà risarcire € 63.000,00 oltre a € 10.065,00 di spese legali.

Nell’attesa di conoscere le motivazione della sentenza, bisogna ricordare quelle dell’Appello : “la condotta del Comune dopo essere venuto a conoscenza degli versamenti abusivi, fu inadeguata, intempestiva ed inefficace rispetto all’ acclarata situazione di perdurante pericolosità per l’ambiente e le persone”.

La vicenda inizia nel 1998 e prosegue fino al 2005 con la causa intentata dal De Maria. In quegli anni l’attuale sindaco Fabrizio Morganti era Consigliere di Maggioranza ed assessore al Bilancio in Amministrazioni del PD (Nascetti e Colazzo).

Un aspetto mai chiarito è il motivo per cui la Edilpianoro, dopo la sentenza di Appello, abbia pagato anche la quota-parte del Comune (€ 63.000), senza che nessuno glielo avesse chiesto e senza esigerne la restituzione dall’Ente. Sull’intera vicenda la Minoranza ha sempre sollevato numerose perplessità fra cui l’opportunità di ricorrere in Cassazione dopo una sentenza così chiara in II grado

 

data pubblicazione: 
Martedì, 27. April 2021 - 6:19

Aggiungi un commento

Back to Top