Domenica, 25. September 2022 - 13:28

Story

Baracchina, la Giunta ipotizza di utilizzarla per la promozione del territorio

Non più somministrazione di cibi e bevande "per motivi igienico-sanitari, di sicurezza e di viabilità".

Sulla pagina Facebook del Comune di Loiano QUI è stato pubblicato un aggiornamento in merito alla baracchina di via Garibaldi. L' Amministrazione ne sta ipotizzando un diverso utilizzo dalla somministrazione di cibi e bevande, come avvenuto fino ad oggi e come previsto al momento dell'acquisto. L'ipotesi è di usarla per iniziative di interesse pubblico e promozione del territorio con il coinvolgimento delle Associazioni locali. Di seguito il comunicato

Nei mesi scorsi la Giunta ha preso in analisi l’idea della precedente Amministrazione di spostare il manufatto presso i giardini della Fondazza in quanto - nell’attuale posizione - era stata valutata l’incompatibilità dell’uso (somministrazione di bevande e alimenti) per motivi igienico-sanitari, di sicurezza e di viabilità.

E’ stata quindi formulata una stima dei costi per l’intervento di spostamento che si è rivelato molto più oneroso dell’investimento stesso per acquistarla, soprattutto per le lavorazioni necessarie per la rete impiantistica e gli scarichi. A fronte di questi dati, e con l’intenzione di non investire ulteriori risorse pubbliche, l’Amministrazione ha quindi preso in considerazione diverse ipotesi di utilizzo alternativo aprendo un confronto con le Associazioni e i Commercianti.

E’ così stata formulata un’ipotesi di utilizzo della Baracchina per iniziative di interesse pubblico, e promozione del territorio con il coinvolgimento delle Associazioni locali.

E’ fissato per questa settimana una riunione con i commercianti per esporre l’idea. All’incontro è stata invitata anche la Minoranza.

L’iter prevederà un “avviso per manifestazione di interesse”. L’avviso pubblico esplorativo che ha per oggetto la manifestazione d’interesse nel partecipare al bando per l’assegnazione della Baracchina, sarà pubblicato sul sito internet del Comune entro la fine del mese di marzo.

data pubblicazione: 
Domenica, 1. March 2020 - 9:25

Commenti

Dopo la fesseria uno , l’acquisto da parte dell’amministrazione precedente passiamo alla fesseria due. Sarei curioso di sapere chi ha partorito una simile sciocchezza.
Così facendo si butteranno comunque altri soldi pubblici e si perderà un servizio assai gradito a tanti del paese e non .
Loiano è finito nella notte polare chissà quanto ci vorrà perché torni giorno.

Da 'straniera' l'idea non mi dispiace. Un ufficio decentrato rispetto al comune, con altri orari magari, che possa 'guidare' i turisti ai servizi e agli eventi di Loiano e dintorni sarebbe carino.. Io so di alcuni eventi e di alcuni servizi solo perché conosco dei loianesi che mi informano. Ma a volte nemmeno i loianesi stessi sanno cosa offre il loro territorio e se ci sono zone di interesse archeologico, turistico, percorsi naturali, strutture sportive aperte al pubblico dove poter gratuitamente e liberamente accedere.... Sarebbe bello potersi rivolgere ad un ufficio che raccolga tutte queste info.
Non conosco i costi per la realizzazione di tutto ciò né la fattibilità, e nemmeno se sarebbe davvero utile e se ne valga la pena per Loiano, ma l'idea non mi dispiacerebbe affatto.

Dovrebbe essere la Proloco a diffondere le informazioni turistiche a Loiano. Però il Comune negli anni ne ha tagliato i fondi. Proloco inoltre mi sembra parecchio indebolita da spiacevoli vicende interne e di volontari non se ne trovano che aprano l'ufficio esistente ai turisti. Però il Comune di Loiano, facente parte dell'Unione Savena Idice, assieme agli altri comuni ha già destinato del denaro per promuovere il territorio turistico presso l'ufficio EXTRABO, sito in Bologna centro. Stranamente, che si sappia, ad oggi non ha fornito alcun tipo di materiale nè cartaceo (si proponeva di realizzarlo insieme agli altri comuni del Patto di Crinale) nè informatico. Dunque non ci sono al momento depliant per pubblicizzare le opportunità turistiche della nostra zona. Extrabo è aperto e fa promozione, ma di Loiano non c'è traccia. Andate a vedere. Non avrebbe senso comunque fare una politica esclusivamente comunale, occorre unirsi agli altri comuni vicini per essere efficaci. Nel ns comune c'è l'osservatorio, che sarebbe da sviluppare nella disponibilità degli orari e di accoglienza. A tutt'oggi non si sa però se il ns Assessore Ladinetti se ne sia interessato. Si parlava di aprire un sentiero per raggiungere l'osservatorio a piedi dal paese, senza passare sul pericoloso bordo della statale, ma tramite i canali ufficiali (sito comune, newsletter) non arrivano notizie nè di piani nè di azioni promosse. Tanto fumo insomma e niente arrosto. Almeno per il momento, grande delusione.

Aggiungi un commento

Back to Top