Venerdì, 23. February 2024 - 18:54

Story

Loiano nel cuore: "ridurre le rette dell'asilo". L'Amministrazione: 'Non abbiamo la bacchetta magica'

Durante l'ultimo Consiglio botta e risposta fra maggioranza ed opposizione

Al  termine dell'ultimo Consiglio si è svolto un acceso dibattito fra i Consiglieri di 'Loiano nel cuore' e la maggioranza, sul tema delle rette del nido.

Pubblichiamo il dialogo così come riportato dal verbale (allegato)

 

Interviene il Consigliere Baccolini la quale dichiara che il suo Gruppo è venuto a conoscenza di un passaggio tra i genitori relativo ad una richiesta sul nido, con la quale i genitori medesimi avevano chiesto di valutare una diminuzione per alcune famiglie. Rileva che a sua notizia non risulta che sia stata data una risposta ai genitori. Comunica che a lei e al suo Gruppo hanno parlato di lettere inviate all’asilo nido, e che a loro non è ancora chiaro perché si debba pagare la mensa quando i bambini non ci sono.

Interviene l’Assessore Naldi la quale dichiara che per arrivare all’ iscrizione c’è stata una trattativa con una cooperativa. Ricorda che il costo è coperto al 50% dal Comune ed il restante è coperto dalle rette dei genitori. Ricorda che la cooperativa ha dei costi e che l’Amministrazione ha chiesto l’ampliamento della fascia oraria e la cooperativa ha comunicato all’Amministrazione i sui costi.

Interviene il Consigliere Baccolini la quale chiede precisazioni sulla mensa.

Risponde l’Assessore Naldi la quale rileva che c’è un accordo sul costo annuo del servizio e che c’è l’estrema necessità di allungare l’orario del nido. Sottolinea che questo anno è stata fatta una prova, e che per il futuro si troveranno soluzioni alternative, e che resta il dato che la popolazione di Loiano ha bisogno di 18 posti.

Interviene il Consigliere Imbaglione la quale chiede se, qualora un bambino si ammali sia possibile non fargli pagare la pappa, e se sia possibile provare di trovare un accordo per non fargli pagare la mensa quel giorno.

Interviene il Consigliere Baccolini la quale rileva che a suo avviso la risposta dell’Assessore Naldi pare un no su tutta la linea. Afferma che, secondo lei c’è qualcosa di più da fare.

Replica l’Assessore Naldi la quale rileva che alla “Dolce” comunque ci sono costi fissi. Interviene il Consigliere Baccolini la quale dichiara che le sembra anti democratico

che uno paghi per quando non c’è.

Interviene il Consigliere Naldi la quale rileva che con la “Dolce” c’è già stato uno scambio di visioni, e che ci vuole tempo. Sottolinea che è stata cercata la soluzione possibile e che da settembre si ricomincerà.

Interviene il Consigliere Ogulin la quale comunica che i suoi bambini hanno frequentato l’istituto in oggetto e che lei smetteva di pagare dopo una settimana di assenza. Rileva che non c’è mai stata coesione tra i genitori e che in Comune si stanno facendo i miracoli, in quanto la bacchetta magica non c’è.

Interviene il Consigliere Baccolini la quale dichiara che a suo avviso non può gestirsi tutto con criteri di mercato.

Interviene l’Assessore Naldi la quale dichiara che a suo avviso la difficoltà sta nel com’è organizzato l’asilo nido il quale ora è diventato un servizio per abbienti.

Interviene il Consigliere Imbaglione la quale dichiara che è vero che ci stiamo rendendo conto che sono più quelli che non hanno di quelli che hanno.
Rileva che forse c’è bisogno di meno dolcezza e che lei è quasi certa che se si parla alla “Dolce” questa può comprende la situazione.

Interviene il Sindaco la quale ricorda che è la CIR che fa i pasti, non la cooperativa “La Dolce”.

Interviene il Consigliere Imbaglione la quale dichiara che è il suo dovere raccogliere le segnalazioni e le istanze dei cittadini, per poi trasmetterle e chiedere una risposta all’Assessore di competenza.

Il Consiglio termina alle ore 22:00 

 

luglio 2015

AllegatoDimensione
PDF icon asilo.pdf88.82 KB
data pubblicazione: 
Venerdì, 24. July 2015 - 8:06

Aggiungi un commento

Back to Top