Venerdì, 23. February 2024 - 17:05

Story

Una festa per famiglie il primo Motoraduno di Loiano

Esibizioni, musica, gastronomia per la prima festa dedicata ai motociclisti

 

Chi si aspettava e temeva orde di rider ubriachi e maneschi aggirarsi per il paese in sella a minacciose  e rumorose due ruote, si è dovuto ricredere. Il primo Motoraduno organizzato a Loiano si è rivelata una festa con pochi motociclisti ma con famiglie incuriosite da una manifestazione certamente nuova per il territorio.

Dimostrazioni di Primo Soccorso, un'interessante conferenza sulla Futa e sulle problematiche legate alle moto (a cui dedicheremo presto un post), stand gastronomici, ristoranti con menù  a tema ed incredibili esibizioni di freestyle dei DaBoot FMX in cui hanno spiccato le performances del loianese Massimo Bianconcini. Veramente impressionante  vedere motociclisti esibirsi in pochi metri, nel centro del paese (in via Roma di fronte al Conad), in evoluzioni da togliere il fiato (video). Alla sera poi la sfilata di "Beatrice in Wonderland" in Piazza dall'Olio.

Nulla di estremo quindi ma in generale una manifestazione molto godibile ed in linea con gli eventi loianesi. Al netto delle polemiche, bilanci e considerazioni personali che inevitabilmente si faranno, bisogna comunque ringraziare gli organizzatori per il grande impegno e per aver aver avuto il coraggio di  proporre un evento nuovo .

 

luglio 2015

data pubblicazione: 
Sabato, 4. July 2015 - 8:01

Commenti

Meno male, meglio così. Fanco Bolognesi

Quindi un raduno di motociclisti senza motociclisti. Se l' avessi saputo avrei portato mia nonna, ieri non sapeva cosa fare. Mi pare di capire che nemmeno le evoluzioni di Bianconcini siano servite ad attirare i bikers che forse preferivano topless e lati B di ballerine e spogliarelliste.
Mi domando chi poteva pensare che i motociclisti venissero per ascoltare le " prediche " di Ori o per vedere una soccorso di primo soccorso.
Bella l'idea del raduno sbagliate molte scelte. Si può sempre migliorare.

Gran bella festa riuscita molto bene, complimenti a tutti quelli che hanno lavorato alla festa!!!
Spero si replichi il prossimo anno.

Potrei essere d'accordo con te Matteo ma non era una "Festa" , doveva essere un raduno di motociclisti ed una occasione per richiamare persone, non la festa di Bianconcini . Le chiacchere parlano di costi abbastanza elevati e mi piacerebbe sapere se sono stati coperti dagli incassi. Io direi che non è stato centrato il bersaglio e che se si vuole rifare ( sarebbe bello) occorre correggere gli errori.

Hai detto bene chiacchere!!se nn hai la certezza e inutile che ne parli dei costi.Se c'ero? certo che c'ero e ho anche lavorto a mezzo giorno allo stan gastronomico.E poi festa di Bianconcini? Mha!!! Se tu la vedi cosi a me nn è sembrato,magari come penso ,l'idea è partita da lui e poi si è evoluta concretizzandola nella Festa di sabato.E poi scusa ma se nn ti è piaciuta per un qualsisai motivo la prossima volta nn andarci.

Caro Matteo, tu i costi li conosci ? Io ho sentito parlare di 5.000 euro solo per i Daboot ai quali vanno aggiunti tutti gli altri costi. Sarebbe bello che come per altre feste i conti venissero resi pubblici. Apprezzo molto l' idea del moto raduno ma a festa finita mi sento di fare un MIO bilancio. Il mio parere è che la festa si è salvata al pelo in serata ma che nulla ha avuto a che care con un motoraduno.L' idea è buona, i volontari erano tanti ma il progetto è da rivedere ma temo che il bilancio economico sarà negativo. Saranno gli organizzatori che dovranno fare il loro bilancio e decidere se e come riproporla.

Bene deduco allora che per l'anno prossimo ti prodigherai nel dare una mano all'organizzazione della festa.
Basta criticare,cun mio amico dice sempre "chi non fa non falla"...

Matteo Hai perfettamente ragione ma se rileggo i miei commenti non ho mai detto che non bisogna "fare"ma da li a sostenere che la festa di sabato era un motoraduno ne passa un bel po'.Come ho più volte scritto se si vuole riproporla bisogna rivederla perché così come è stata fatta,a parer mio ,non ha raggiunto il pubblico al quale era rivolta. Se poi agli organizzatori va bene così e sono stati soddisfatti io non ho nulla in contrario, ma è come organizzare la festa della birra e vendere solo bibite

Già, Carlo Bovina...

No Andrea Bovina docet!!

Ciao Matteo, non so cosa tu intenda per Bovina docet ma se mi vuoi accusare di essere il sig. Carlo mi dispiace ma ti sbagli. Le mie perplessità sull'argomento le avevo espresse già prima con Cristian Donadon. Sono passato alla festa sabato alle 12,00 e alle 24,00 e non ho visto gran movimento e me ne dispiaccio. So bene cosa vuol dire organizzare un evento e capisco che la sua riuscita sia il primo obbiettivo degli organizzatori. Ho letto i commenti di Carlo e in parte li condivido ma non posso dare un giudizio dato che non ero presente. Un encomio va dato comunque a tutti coloro che si sono prodigati per lavorare alla festa. Ciao

Ho seguito questa discussione contando quanto ci sarebbe voluto per leggere qualcuno che scriveva 'chi non fa non falla', come se fare fosse sempre sinonimo di fare bene. Considerando che gli organizzatori erano della gente che sono degli esperti di moto ci si poteva spettare qualche motociclista in più della ventina che ho visto. Mi aggrego anche io ed aspetto con curiosità di vedere i conti. Giandomenico

Ciao Carlo dal tuo commento deduco che non ti sei fatto vedere alla festa, le persone con un minimo di intelligenza prima di parlare si dovrebbero informare di come sono andate le cose (capisco il caldo ma il cervello ogni tanto dovresti farlo funzionare); di motocilisti ne sono venuti, non le orde barbariche che si aspettava qualcuno ma persone "normali" che si sono godute il motogiro e la festa. Riguardo a Ori....erano in tanti ad ascoltare quello che aveva da dire, e nella galassia dei motociclisti gode di rispetto e simpatia perché sta' veramente dando l'anima per la sicurezza sulla futa, ce ne fossero come lui. La festa non era di Massimo Bianconcini, lui ne ha fatto parte come sportivo e per lo show e ricordati, che ti piaccia o no, che è un'italiano che porta in alto i colori e l'immagine della nostra nazione a livello MONDIALE, non esiste solo il Calcio o Valentino Rossi. Il discorso del primo Soccorso non meriterebbe nemmeno una risposta, tanto sicuramente tu non ne avrai mai bisogno di un'ambulanza e di ragazzi che si fanno un culo tanto e ricevono un commento disprezzante come il tuo....ps...tua nonna si sarebbe sicuramente divertita come una matta Davide Calzolari

Caro Davide io non ho nulla ne contro Ori ne con i bravissimi volontari della CRI .Quello che ripeto è che questo tipo di iniziative all'interno di un MOTORADUNO non ci stanno a dire nulla e non sono attrattive . Per me si possono anche fare tornei di scopa tra motociclisti ma non saranno mai i punti di forza di un motoraduno
Per verificare le presenze basterà guardare le foto oppure potresti darci il numero degli aderenti al motogiro. Carlo

Carlo scusa ma non riesco a capire il tuo scopo??? Stai giudicando un cosa senza esserti degnato di fare un passaggio e vedere con i tuoi occhi, spari sentenze e pretendi di avere numeri cifre e resoconti? Perché? Voglio toglierti qualche curiosità, lo scopo non era un motoraduno puro e semplice ma, come evidenziato dall'articolo un qualche cosa di "diverso" orientato a far vivere il paese, le sue attività e la conoscenza dei rischi che si corrono sulla futa se la si utilizza nel modo sbagliato, rischi sanitari, quindi Croce Rossa e rischi amministrativi quindi forze dell'ordine ecc ecc, leggiti il manuale scritto da Ori per i motociclisti pubblicato su queste pagine, per i numeri verrà sicuramente pubblicato il resoconto, e le foto le trovi sui vari social, se venivi potevi farti un'idea reale e allora le osservazioni erano tutte lecite e ben accette perché le critiche dovrebbero servire a far migliorare le cose, anche se ti può sembrare strano ci sono ancora persone che amano questo paese e che si stanno impegnando per non farlo morire.

Direi che il tuo ultimo commento conferma il mio primo :non è un motoraduno. Era la festa dell' educazione stradale per motociclisti. Perfetto! A questo punto nulla da eccepire ma io mi aspettavo birra,rutto libero donnine ed hard rock il tutto condito da "tirate, sgommate, impennate ecc. .....non avevo capito niente. L'anno prossimo raduno delle suore cicliste con conferenza sull'uso corretto della dinamo !

[Enciclopedia]
Motoraduno. Riunione, convegno di motociclisti: motoraduno turistico; motoraduno agonistico.

Perfetto !! Dulcis in fundo.
ok...adesso ho capito è a Suviana che si sbagliano.

Se avessero riproposto il motoraduno di Suviana a a Loiano tu Carlo C. o chiunque celi questo nome sicuramente avresti trovato da ridire sulla "decenza" dell'evento e su quanto sarebbero costate le ballerine ignude e non....polemica sempre e comunque....fa parte del credo...

Sig.Esculapio, dovrebbe distinguere tra polemica e critica. Se non le riesce nemmeno questa distinzione è inutile discutere. Rilegga con calma e vedrà che potrà capire le differenze.

Per quale motivo ogni volta che scrivo un mio pensiero vengo tacciato di ignoranza, peraltro con le stesse modalità e da persone diverse? Mi fa quasi sospettare che queste persone in realtà non siano più di una ma la stessa.....boh?!
E quando scrivo polemica intendo proprio polemica: sempre a criticare ....

Sono motociclista da sempre, e non un criminale, pero' non c'ero.
Per sentito dire è'stata una bella festa e questo mi fa molto piacere, non mi interessano gli ingaggi e le varie polemiche che in molti sparano a vanvera, ma mi fa piacere che finalmente il paese si scuota dall'immobilismo degli ultimi tempi fregandosene delle opinioni di chi rema sempre contro a tutto senza costruire niente di buono.Francesco Burzi

Aggiungi un commento

Back to Top