Giovedì, 26. January 2023 - 22:19

Story

"La neve si scioglie, ma Loiano pure"

E' un paese in coma e non funziona.

Per quelli che da stamattina polemizzano sul "tre dita di neve non sono niente", vi state perdendo un particolare: la neve è solo la punta dell'iceberg.
Se Loiano funzionasse, se ci fosse del "giro", se ci fosse gente che viene apposta perchè ci sono servizi, attività che chiamano turismo, o per visite all'ospedale (che stanno distruggendo e non può quindi ospitare nemmeno eccellenze), chi se ne frega se una settimana all'anno le strade fanno schifo. Può capitare.
Chi commenta "Che palle, ogni anno vi sapete solo lamentare", oppure chi vuol far sentire agli altri che è più figo e dice "se non sapete guidare con 3 centimetri statevene a casa", oppure chi loda la figura del montanaro dicendo "tornatevene in città, se non sapete guidare", si è perso il piccolo particolare che Loiano è un paese in coma e non funziona.
Non è una cosa così complicata da capire che, se le persone si fanno stare bene restano, se le persone si fanno stare male se ne vanno.
Se perdete 5 secondi del vostro tempo e andate a cercare i dati istat sugli abitanti di Loiano, l'età media dei residenti è di 48 anni, non proprio ventenni che se sbattono il coccige sull'asfalto e si rialzano ridendo e non è neanche sta gran balotta di giovani che vengono a Loiano, perchè ci sono cose fighe da fare.
Ma si, comunque avete ragione:
- "Gli esami del sangue si possono fare anche a Bologna, chiudiamo il laboratorio". Ma si, tanto la gente già va giù per lavoro e scuola. Poco cambia.
- "La radiologia non serve." Tanto, anche per quello uno è già "in città".
- "Con la neve dovete stare a casa." Ma si, tanto le località turistiche di montagna, come Folgarida o Andalo o chissà chi altro, mica fanno i loro interessi con la neve, poi le visite mediche e i bambini a scuola glieli portano Babbo Natale e Rudolph o stanno a casa. E, prima che scatti la polemica, c'è chi davvero è disagiato e non sa guidare MAI,  anche con termiche e 4x4. Quindi non nascondiamoci dietro ad un dito: questi "disagiati" non si meritano di avere una vita, di uscire di casa o di farsi semplicemente i fatti loro? A quanto pare, no!
C'è chi può dire che si commenta su facebook e nell'attivo non si fa nulla. Bene, ma vogliamo parlare del mazzo che si fanno il Cast, le proloco che si sono susseguite negli anni, chi c'ha provato e "gliel'ha dovuta dar su"?
Ma si, avete ragione.
Non facciamo cose da fighetti come pulire le strade o dare servizi o creare attività (o, almeno, salvare quelle che ci sono).
Aggiungo che non servono i trattori per pulire brevi tratti di strada… si può fare benissimo con le care buone vecchie mani.
Siamo dei Montanari (con la M maiuscola), la gente viene a Loiano perchè c'è la pineta, il verde, l'aria pulita e la festa d'la Batdura (cosa che in altri paesi, incredibile, non esistono!) e se non va bene che stia a casa sua.
Ah no, poi le attività chiudono.
Ah no, le attività bastano per le persone che ci sono!
Già, perchè alla fine Loiano si riduce a questo: a bastare per chi si accontenta.
P.S. D'estate, però, continuiamo a chiudere il centro di Loiano per 300metri, per permettere a quelle 7/8 persone che ci passeggiano di bersi un Ugo in santa pace, senza essere investite da qualcuno. Mi raccomando, sempre dalla piazza della Chiesa in giù, perché sono quelli i 300m che salvano il paese.
La neve si scioglie, ma Loiano pure.

Laura Aloisi

data pubblicazione: 
Venerdì, 20. January 2023 - 8:00

Commenti

Laura condivido ogni parola del Suo post....

Aggiungi un commento

Back to Top