Martedì, 18. June 2024 - 0:49

Story

Appello politico in vista delle elezioni amministrative del 2019

riceviamo e pubblichiamo

Riceviamo e pubblichiamo

buongiorno chiedo se potete pubblicare queste riflessioni e appello di una anziana delusa elettrice di sinistra.

Fra un paio d’anni si voterà per un nuovo sindaco o sindaca a Loiano e per come la vedo io la situazione è a dir poco preoccupante perché in quel tempo usciremo da cinque anni dell’amministrazione peggiore che abbiamo mai avuto. Per questo faccio un appello a tutte le persone di qualità e serietà che hanno voglia di mettersi in gioco, di cominciare subito a costruire insieme un programma ed una lista che possa risollevare questo disastrato comune. Vedo che a Monterenzio stanno già facendo degli incontri e mi sembra la cosa più giusta.

Vedo la situazione del PD locale che è ormai un essere senza capo né coda che tra le sue file almeno per ora non ha nessuno di spendibile come sindaco. Per come la penso io dovrebbe quindi cominciare a guardare anche fuori dal partito se a loiano ci sia una persona con cui  sia possibile scrivere insieme un programma e se poi non si fa una lista unica non è importante ma è importante percorrere insieme un percorso. Perché una cosa è certa e cioè Loiano non può permettersi altri quattro anni come questi.

grazie

Lettera firmata

data pubblicazione: 
Domenica, 29. October 2017 - 6:53

Commenti

“Non voglio credere che non ci sia nessuno disposto/a a “Mettersi in gioco” Del resto non credo che un vecchio arnese come me, senza qualità ne serietà, in più completamente sordo sia adatto, anche se potrei dare suggerimenti. Il mio pensiero va, per esempio ai vecchi componenti la Pro Loco (A parte Ferroni), o anche ai nuovi, che anche se non conosco, almeno solo per il fatto di aver assunto tale compito dimostrano di avere a cuore la sorte del Paese. Sono convinto che ce ne saranno altri. Un nome spendile io ce l’ho, ma non lo dico.”

Innanzitutto voglio ringraziare la signora che ha scritto. Sta dando voce a una sensazione diffusa in paese, e cioé che a sinistra ci sia un vuoto che nessuno/a sembra in grado o avere voglia di riempire. In alcuni recenti incontri ho dovuto purtroppo registrare un grande scoraggiamento, dovuto anche alle tristi vicende della lista.
Credo che dovremmo tentare una strada nuova: raccogliere le persone che vogliono spendersi per questo piccolo ma importante paese, che si considerano di sinistra nell'attenzione verso le fragilità che anche qui ci troviamo ad affrontare, nell'attenzione verso il territorio e la sua qualità, a partire dalla sostenibilità delle scelte economiche e urbanistiche (penso alle vicende dell'ospedale e delle cave). Può essere un inizio. Non mi sembra il momento giusto per parlare di candidature: però la sveglia sta suonando, e bisogna svegliarsi e rimboccarsi le maniche.

Aggiungi un commento

Back to Top