You are here"Pulizia" del Savena, il WWF: le Istituzioni sono state chiamate ma hanno declinato l'invito

"Pulizia" del Savena, il WWF: le Istituzioni sono state chiamate ma hanno declinato l'invito


"Pulizia" del Savena, il WWF: le Istituzioni sono state chiamate ma hanno declinato l'invito
Quando abbiamo pubblicato il post sull'iniziativa di venerdì 5 dicembre  organizzata dal WWF sulla 'pulizia' delle sponde del Savena, giustamente un lettore ha commentato che poteva trattarsi di un incontro a senso unico mancando gli interlocutori principali come, per esempio,  il Dirigente del Servizio di Bacino.
Dubbio legittimo, quindi abbiamo chiesto chiarimenti al vicepresidente del WWF Sezione Bologna Metropolitana. Di seguito la sua risposta:
 
Con riferimento alla tua mail in relazione alla partecipazione delle Istituzioni, abbiamo invitato per tempo sia il Sindaco di Pianoro che il Dirigente del Servizio Bacino Reno Arch, Ferdinando Petri che hanno declinato l'invito, adducendo il 1° che partecipava se c'era l'Arch. e il 2° perchè affermava che non interviene in un dibattito con chi lo aveva denunciato!!.
Noi abbiamo solo sollecitato un articolo sul Carlino e basta. Ma evidentemente non se la sentono di difendere pubblicamente le loro teorie.
Riteniamo però che la serata di venerdì possa chiarire meglio quello che gli ambientalisti, il CIRF e altre organizzazioni, ritengono corretto per una buona gestione dei fiumi.
Dr. Angelo Michelucci
Vice Presidente WWF
Sezione Bologna Metropolitana
 
dicembre 2014
Pubblicato il : 
Vota l'articolo
Ma qualefuturo potrà mai avere questa nostra povera Italia ?!?!?!? Si protegge il cervo affinchè qualche appassionato (?) possa andare nottetempo ad ascoltarne il bramito amoroso, ignorando completamente le distruzioni che l'ingombrante ungulato provoca alle coltivazioni di chi, di certo stupidamente, ha la sventura di dover campare in quel territorio. Si garantiscono a zingari e clandestini diritti e risorse che sono invece solo un lontano miraggio per pensionati, disoccupati, ammalati. Si garantisce l'impunità a chi, ubriaco o drogato, travolge e uccide il povero cristo di turno, ma si condanna penalmente chi non dà assistenza ad uno stupido capriolo che decide improvvisamente e imprevedibilmente di farsi travolgere da un'auto in transito. Si difendono a gran voce i diritti di orsi, lupi, cinghiali, quasi fossero tutti diventati graziosi animaletti domestici, e nel frattempo ci si dimentica che sotto i ponti di mezza Italia ci sono baracche e accampamenti di fortuna dove sopravvive a fatica una varia umanità che qualche diritto in più delle simpatiche bestiole dovrebbe avere: primo fra tutti quello di tornarsene nei vari paesi di origine. L'elenco di questo stupidario nazionale potrebbe continuare quasi all'infinito, certamente includendo anche la gastroenterica storia della distruzione del Savena. Credo che ogni airone cinerino che si rispetti sia in grado agevolmente di nidificare un po' più in là. Operazione decisamente più difficile per chi ha perso la casa, l'auto e tutto il resto a causa della mancata manutenzione di fiumi e torrenti e a causa delle irresponsabili decisioni di tanti amministratori locali che hanno permesso di cementificare ovunque. Per ogni referenza, rivolgersi a Genova, Cinque Terre, Grosseto, La Spezia, Massa, Albinia, ecc, ecc, ecc, ecc........ Scusate lo sfogo ma non se ne può propio più di chi nega tutto e il contrario di tutto solo per onore di bandiera.

Invia nuovo commento

Il contenuto di questo campo è privato e non verrà mostrato pubblicamente.

Centro Raccolta Cosea

 

 

 

canile savena banner

 

 

 

Mappa Loiano